Recensione libro Un’amicizia di Silvia Avallone

Recensione libro Un’amicizia di Silvia Avallone

La storia di un’amicizia avvincente e duratura nel tempo

Nella storia recente della nostra società fast e  mutevole, nella struttura e nella sostanza, ogni valore è in continua rincorsa del suo significo passato. Uno di questi è proprio l’amicizia a tutto tondo. Il tema dell’amicizia ormai è entrato in crisi e la sua decadenza è dovuta a fattori che nessuno riesce a diagnosticare per poter fornire la giusta terapia salvavita. Tuttavia, la cura è nascosta nei cuori di ognuno di noi.

Che valore ha nella tua vita l’amicizia?

Ti aspetto come sempre nei commenti se ti va per confrontarci e continuare a riflettere sugli aspetti che preferisci.

Silvia Avallone riesce a tirar fuori un romanzo eccezionale che racconta la storia di un’amicizia, convinta e duratura, pur senza difficoltà. La Avallone non è nuova a queste tematiche riflessive da cui aveva tratto ispirata anche dai suoi precedenti romanzi come ad esempio “Acciaio”, “Marina Bellezza” e “Da dove la vita è perfetta”.

Un-amicizia

Silvia Avallone riesce a tirar fuori un romanzo eccezionale che racconta la storia di un’amicizia, convinta e duratura, pur senza difficoltà. La Avallone non è nuova a queste tematiche riflessive da cui aveva tratto ispirata anche dai suoi precedenti romanzi come ad esempio “Acciaio”, “Marina Bellezza” e “Da dove la vita è perfetta”.

Un-amicizia

“Un’amicizia” è il suo capolavoro più recente che presenta tutte le premesse per diventare un grande successo in Italia e all’estero. Ormai l’Autrice ha la capacità di tirar fuori il meglio da ogni storia e la sua penna è il suo vero tratto distintivo, che ci fa innamorare ogni volta che la leggiamo. Questo romanzo supera di gran lunga le aspettative tant’è che numerosi lettori l’hanno definito un romanzo di formazione.

Breve trama Un’amicizia

Elisa e Beatrice sono i due personaggi femminili del romanzo che hanno vite totalmente diverse e che apparentemente non hanno nessun punto in comune ma che in realtà diventano amiche sin dall’adolescenza, diventando donne insieme e condividendo le loro vite durante tutte le pagine del romanzo.

Elisa è una scrittrice impegnata che si diverte a giocare con le parole mentre Beatrice è un’influencer che fa dell’immagine la sua unica ragione di vita. Come due persone così possono dare vita ad un’amicizia profonda?

“Se le chiedessero di indicare il punto preciso in cui è cominciata la loro amicizia, Elisa non saprebbe rispondere. È stata la notte in cui Beatrice è comparsa sulla spiaggia – improvvisa, come una stella cadente – con gli occhi verde smeraldo che scintillavano nel buio? O è stato dopo, quando hanno rubato un paio di jeans in una boutique elegante e sono scappate sfrecciando sui motorini? La fine, quella è certa: sono passati tredici anni, ma il ricordo le fa ancora male. Perché adesso tutti credono di conoscerla, Beatrice: sanno cosa indossa, cosa mangia, dove va in vacanza. La ammirano, la invidiano, la odiano, la adorano. Ma nessuno indovina il segreto che si nasconde dietro il suo sorriso sempre uguale, nessuno immagina un tempo in cui “la Rossetti” era soltanto Bea – la sua migliore amica. Elisa è una donna schiva, forse un po’ all’antica. Non ama le foto e i social, convinta com’è che chi siamo sia “infinitamente più interessante, e commovente, di quel che vorremmo a tutti i costi sembrare”. Ora però vuole mettersi in gioco, fare i conti con se stessa scrivendo: perché soltanto le parole possono restituirci la complessità delle storie che non mostriamo al mondo e che pure, silenziosamente, tutti ci portiamo dentro. Attraverso la sua voce, Silvia Avallone ci accompagna in questo romanzo potente e liberatorio, invitandoci a riflettere sul nostro presente e a domandarci: “La vita ha davvero bisogno di essere raccontata, per esistere?”.

Perchè Un’amicizia è un libro da leggere

Il paradosso degli opposti che riguarda le relazioni, nell’amore come nell’amicizia, è il tema esplorato in un romanzo ricco di sfumature.

E’ bello quanto autentico poter leggere come l’amicizia sia affetto, complicità, amore, litigio, incomprensione, riappacificazione, cambiamento e mille altre cose.

Un-amicizia

Il fatto di non sapere se le due amiche si riconcilieranno ci tiene con il fiato sospeso fino alla fine. La storia dell’amicizia raccontata ha un fascino che non conosce precedenti e mantiene viva l’emozione di rivivere i racconti di Elisa e i successi di Beatrice.

Di certo il romanzo risulta essere molto più impegnativo rispetto a quello che si possa immaginare dal titolo. Il romanzo non è affatto scontato e può essere adeguato a un target piuttosto vario, malgrado la complessità stilistica e narrativa, si integri perfettamente con il significato estremamente riflessivo del testo che coinvolge anche l’ambito familiare.

Un racconto che si struttura su più livelli che trasmette chiaramente il tentativo ulteriore di guardare all’interno del senso di un’epoca di passaggio, in cui una generazione cresciuta sui libri deve gestire l’apparire di Internet: una riflessione su un cambiamento di cui non comprendiamo ancora tutte le sfumature.

Un libro che sento molto vicino e che propone spunti interessanti non solo sul tema dell’amicizia ma anche dell’identità digitale.

Ti aspetto come sempre nei commenti per continuare il nostro confronto!

A proposito Dell'autore

Claudia Campisi

Claudia, 37 anni. Psicologa, Career Coach & Hr specializzata nei settori Moda & ICT. Inevitabilmente Blogger, appassionata di lettura e alla costante ricerca di nuovi tools digitali da provare e condividere…meglio se a costo zero. Mamma di due splendidi bambini e un Beagle...in arrivo anche il secondo. Il mio motto non può che essere Smile is Chic!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tweets Recenti

Siti amici

Cerca lavoro con Jooble

Cerca lavoro con Jobsora

 

WhatsApp Chatta con Claudia