Recensione libro Nel mare ci sono i coccodrilli

Recensione libro Nel mare ci sono i coccodrilli

Il romanzo di Fabio Geda racconta un viaggio intrapreso alla ricerca della libertà

Avere una libreria piena colma di libri è stato sempre il mio sogno.

Una stanza con degli spazi, meglio se accoglienti come un angolo riservato, comodi ma ergonomici, per gettarsi nella lettura con una luce perfetta per ogni fascia oraria e per non affaticarsi.

Penso che prima o poi questo sogno diventerà realtà.

Sugli scaffali non potranno mai mancare libri specialistici del settore che amo di più, il mio lavoro, e per il quale continuo a scrivere con passione.

In realtà, non potrei mai rinunciare nemmeno ai romanzi che favoriscono riflessioni spesso profonde.

Dopo aver letto e recensito “Una gran voglia di Vivere” di Fabio Volo mi sono imbattuta quasi per caso in un altro romanzo tratto da una storia vera.

“Nel mare ci sono i coccodrilli” di Fabio Geda.

Per te come sempre:

  • una breve trama
  • perché devi leggerlo e come può esserti utile nel tuo percorso.

Ti aspetto nei commenti se ti va. Quello come sai è un momento dedicato al confronto.

Breve trama Nel mare ci sono i coccodrilli

Il romanzo narra la storia di un drammatico viaggio che è soprattutto esistenziale.

Uso le parole dell’Autore per condurti con me nell’atmosfera del libro che ha la crudezza di un realistico documentario:

“Se nasci in Afghanistan, nel posto sbagliato e nel momento sbagliato, può capitare che, anche se sei un bambino alto come una capra, e uno dei migliori a giocare a Buzul-bazi, qualcuno reclami la tua vita.

Tuo padre è morto lavorando per un ricco signore, il carico del camion che guidava è andato perduto e tu dovresti esserne il risarcimento.

Ecco perché quando bussano alla porta corri a nasconderti.

Ma ora stai diventando troppo grande per la buca che tua madre ha scavato vicino alle patate.

Così, un giorno, lei ti dice che dovete fare un viaggio.

Ti accompagna in Pakistan, ti accarezza i capelli, ti fa promettere che diventerai un uomo per bene e ti lascia solo.

Da questo tragico atto di amore hanno inizio la prematura vita adulta di Enaiatollah Akbari”.

Il particolare stile narrativo valorizza con un linguaggio semplice, accessibile, il percorso di crescita di quello che era solo un bambino diventa adulto forse troppo in fretta.

Una storia capace di emozionare, a tratti struggente, ricostruita da Fabio Geda, che ha saputo descrivere con garbo e decoroso rispetto la vita di milioni di persone che per garantire ai propri figli un futuro migliore sarebbero disposti a tutto.

Certo è che, oltre all’estremo sacrificio della propria vita, per una madre abbandonare il proprio figlio rappresenta un dolore insopportabile.

Potrà mai essere bilanciato, seppur in minima parte, dalla speranza di aver fatto la scelta giusta?

C’è un grande interrogativo che aleggia già nelle pagine iniziali: riuscirà un ragazzo con le sue forze a trovare la libertà e a vivere un futuro diverso da quello che era già scritto?

Nel mare ci sono i coccodrilli perchè è da leggere

Beh, devo ammettere che sono rimasta con il fiato sospeso in più di un’occasione facendo il tifo per Enaiatollah.

Il ragazzo troverà la sua strada e cercherà sempre di andare avanti, avendo al suo fianco fortuna e umanità ma non senza incontrare difficoltà e coccodrilli.

Coccodrilli?

Hai proprio letto la parola giusta.

Si, perchè la vita può rappresentare un mare immenso e difficile da governare con le sue mille e più insidie.

Nella vita del protagonista si avvicendano più figure con ruoli e influenze differenti.

Sono i suoi coccodrilli.

E tu…hai riconosciuto i tuoi?

Ognuno di noi inevitabilmente deve farci i conti.

recensione-libro-Nel-mare-ci-sono-i-coccodrilli-Fabio-Geda

Il messaggio più candido e positivo per me è questo:

Non smettere mai di credere nei propri sogni!

Piccoli o grandi che siano.

É impressionante come questo ragazzino abbia lottato per la sua libertà e sia riuscito a conquistarla.

La motivazione è un motore potente e aiuta chi non perde fiducia nelle proprie risorse.

Che questo libro, Nel mare ci sono i coccodrilli, oltre ad un doverosa riflessione umana sulle condizioni di vità di molte persone, possa essere uno sprone e un invito a lavorare su di sè, per cercare di realizzare i propri sogni.

Per me, ti confesso, che lo è stato.

Grande ispirazione a te che aspetto come sempre nei commenti.

Buona lettura!

Annuncio pubblicitario

A proposito Dell'autore

Claudia Campisi

Claudia, 37 anni. Psicologa, Career Coach & Hr specializzata nei settori Moda & ICT. Inevitabilmente Blogger, appassionata di lettura e alla costante ricerca di nuovi tools digitali da provare e condividere…meglio se a costo zero. Mamma di due splendidi bambini e un Beagle...in arrivo anche il secondo. Il mio motto non può che essere Smile is Chic!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tweets Recenti

Siti amici

Cerca lavoro con Jooble

WhatsApp Chatta con Claudia