Recensione libro Lo scarafaggio di Ian McEvan

Recensione libro Lo scarafaggio di Ian McEvan

Quando la realtà si trasforma esattamente nel suo opposto. Uno scarafaggio che diventa Primo Ministro

Si tratta di un pamphlet  più che di un romanzo, scritto magnificamente da McEwan. Impregnato di surrealismo propone un modello molto ironico, sarcastico in cui la realtà viene rappresentata e trasformata esattamente nel suo contrario.

McEwan è un maestro di incipit, tutti i suoi romanzi sono quasi dei “ganci” ai quali il lettore non riesce più a resistere. E’ un libro breve, caratterizzato da una satira politica con l’obiettivo di polemizzare, criticare il momento attuale della Brexit. 

Lo-scarafaggio

“Lo scarafaggio” è una novella, un racconto che ha due grandi citazioni. La prima fa riferimento a Kafka con una sorta di metamorfosi al contrario ovvero non è l’uomo che diventa insetto, ma è l’insetto che diventa uomo, in questo caso è uno scarafaggio. La seconda citazione è legata allo scrittore Swift dove satira e umorismo sono forze purificatrici. Narra di Jim Sams uno scarafaggio-uomo vissuto tra scarichi e canaline di scolo che un giorno si sveglia suo malgrado nell’ immane corpo del primo ministro britannico. Superato l’ iniziale “disgusto” riconosce l’ irriconoscibile, attingendo a quello spirito di adattamento insito nella propria specie, una coerenza lontana dagli irragionevoli desideri umani. Come Primo Ministro del Regno Unito propone una teoria economica:  l’inversionismo ossia il rovesciamento dei flussi di danaro in cui si paga per lavorare e si viene pagati per consumare. Si tratta di una sorta di teoria economica protezionista tutta a favore del mercato interno. Con qualche difficoltà si adatta a questa situazione e va avanti nel suo percorso.

“Lo scarafaggio” è una novella, un racconto che ha due grandi citazioni. La prima fa riferimento a Kafka con una sorta di metamorfosi al contrario ovvero non è l’uomo che diventa insetto, ma è l’insetto che diventa uomo, in questo caso è uno scarafaggio. La seconda citazione è legata allo scrittore Swift dove satira e umorismo sono forze purificatrici. Narra di Jim Sams uno scarafaggio-uomo vissuto tra scarichi e canaline di scolo che un giorno si sveglia suo malgrado nell’ immane corpo del primo ministro britannico. Superato l’ iniziale “disgusto” riconosce l’ irriconoscibile, attingendo a quello spirito di adattamento insito nella propria specie, una coerenza lontana dagli irragionevoli desideri umani. Come Primo Ministro del Regno Unito propone una teoria economica:  l’inversionismo ossia il rovesciamento dei flussi di danaro in cui si paga per lavorare e si viene pagati per consumare. Si tratta di una sorta di teoria economica protezionista tutta a favore del mercato interno. Con qualche difficoltà si adatta a questa situazione e va avanti nel suo percorso.

Non è da tutti parlare di Brexit e populismo senza mai nominarli, partendo da una rivisitazione della metamorfosi di kafka con l’obiettivo di dare un senso a ciò che è “azzardato” politicamente e non solo. E’ tutta una costruzione e allegoria, un’ironica e pungente presa in giro di alcune posizioni farneticanti e che spesso sono anche cialtrone nel senso dell’imbroglio e mistificazione della realtà.

Breve trama Lo scarafaggio

Per te una breve trama che ti invoglierà a leggere subito Lo scarafaggio:

Jim Sams si sveglia da sogni inquieti per ritrovarsi trasformato, dallo scarafaggio che era, in un essere umano. Nel corso della notte la creatura che fino al giorno prima sfrecciava tra mucchi di immondizia e canaline di scolo è diventata il più importante leader politico del suo tempo: il Primo Ministro inglese. Tuttavia, forte della grande capacità di ogni scarafaggio di sopravvivere, Jim Sams si adatta rapidamente al nuovo corpo. In breve presiede le riunioni del Consiglio dei ministri, dove si rende conto che gran parte del suo Gabinetto ha subito la stessa sorte e che quegli scarafaggi trasformati in umani sono più che disposti ad abbracciare le sue innovative idee di governo. I capi di stato stranieri sembrano sconcertati dalle mosse arroganti e avventate di Jim Sams, a eccezione del presidente degli Stati Uniti d’America, che lo appoggia con entusiasmo. Qualunque riferimento a fatti realmente accaduti e persone realmente esistenti non sembra da escludere. Con l’intelligenza, lo spirito e l’ironia che gli sono inconfondibilmente propri, Ian McEwan rende omaggio al genio di Franz Kafka e alla tradizione satirica inglese che ha in Jonathan Swift il suo più eminente rappresentante. Questa metamorfosi al contrario diventa una lente attraverso cui osservare un mondo ormai del tutto sottosopra. «Il populismo – scrive McEwan nella postfazione – ignaro della sua stessa ignoranza, tra farfugliamenti di sangue e suolo, assurdi principî nativistici e drammatica indifferenza al problema dei cambiamenti climatici, potrebbe in futuro evocare altri mostri, alcuni dei quali assai piú violenti e nefasti perfino della Brexit. Ma in ciascuna declinazione del mostro, a prosperare sarà sempre lo spirito dello scarafaggio. Tanto vale che impariamo a conoscerla bene, questa creatura, se vogliamo sconfiggerla. E io confido che ci riusciremo».

Perchè Lo scarafaggio è un libro da leggere

Storia divertente e surreale che offre spunti di riflessione. È un libro esilarante, attuale e fortemente satirico dove uno scarafaggio si risveglia uomo e premier inglese. Leggibile, scorrevole ed estremamente godibile con un’ elegante scrittura.

E’ una satira perché “sfida” con garbo i politici attuali, in questo caso i politici inglesi. La storia è la metamorfosi di Kafka al contrario ovvero diventa una “lente” attraverso cui osservare un mondo ormai del tutto sottosopra.

Pensi possa essere la lettura che possa fare al caso tuo? Bene non ti resta che iniziare subito a leggere!

Ti aspetto come sempre nei commenti se ti va.

Lo-scarafaggio

La Brexit, il populismo, degli universi alternativi ma verosimili, sono le ispirazioni di base per un’opera epocale! Adesso tocca a te, buona lettura!

A proposito Dell'autore

Claudia Campisi

Claudia, 37 anni. Psicologa, Career Coach & Hr specializzata nei settori Moda & ICT. Inevitabilmente Blogger, appassionata di lettura e alla costante ricerca di nuovi tools digitali da provare e condividere…meglio se a costo zero. Mamma di due splendidi bambini e un Beagle...in arrivo anche il secondo. Il mio motto non può che essere Smile is Chic!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tweets Recenti

Siti amici

Cerca lavoro con Jooble

Cerca lavoro con Jobsora

 

WhatsApp Chatta con Claudia