Recensione libro Il paradosso della stupidità

Recensione libro Il paradosso della stupidità

Le trappole della stupidità funzionale a lavoro: come difendersi

Questa recensione può sembrare più una provocazione ma ti assicuro che non è così!

Dopo la fortunata edizione orginale, per noi la traduzione di Il paradosso della stupidità di Alvesson e Spicer edito Cortina.

Come è possibile che persone intelligenti credano, senza batter ciglio, a idee stupide?

Per non parlare di ciò che succede  all’interno di un’organizzazione.

Si fanno molte cose stupide?

Ebbene sì!

La risposta la troviamo in questo libro-analisi.

Gli Autori hanno dedicato parte dei loro studi a capire il motivo per il quale persone intelligenti credano incondizionatamente a idee stupide.

La risposta che ne viene fuori riguarda il concetto di stupidità funzionale.

Su Lavoro con Stile le recensioni per riflettere e approfondire i processi del mondo del lavoro che cambia!

Ti aspetto nei commenti come sempre.

Cosa spiega Il paradosso della stupidità

Cos’è esattamente il paradosso della stupidità?

  • “la tendenza a ridurre la portata del proprio pensiero e a concentrarsi sugli aspetti limitati e tecnici del proprio lavoro.”
  • “l’incapacità e/o la non disponibilità a far uso delle proprie abilità cognitive e riflessive se non secondo modalità ristrette e circospette”.

Se le persone entrano in questa spirale non continuano a porsi domande sul lavoro che stanno facendo, pur continuando a portare a termine le proprie mansioni.

Potremmo definirlo un pilota automatico?

La tesi dei due Autori è la seguente:

“La stupidità funzionale può essere una vera catastrofe. Può portare a fallimenti aziendali, tracolli finanziari e altri disastri.

Esistono innumerevoli esempi, nella realtà quotidiana, di organizzazioni che accettano comportamenti assurdi, che vanno dal non porsi domande allo svolgere pedissequamente compiti ripetitivi.

Eppure, una piccola dose di stupidità può essere utile per alimentare l’armonia e favorire il successo.

È il paradosso della stupidità: un comportamento discutibile può rivelarsi positivo nel breve termine ma un disastro nel lungo periodo.”

 L’analisi di alcuni casi aziendali reali è sconcertante perchè talvolta la stupidità, nel breve periodo, porta addirittura dei benefici.

Ma allora?

Sarà il caso dell’ennesima distorsione cognitiva…in parte si tratta di automatismi spesso ben rodati, rassicuranti.

Il paradosso della stupidità perchè è un libro da leggere

Un testo di qualche anno fa ma ancora estremamente attuale.

Di fronte al paradosso della stupidità di chi sono le responsabilità?

Da HR ma da lavoratore ritengo che la verità stia in mezzo!

A te è mai capitato di essere stupido funzionalmente?

Per quanto mi riguarda sì.

Tutte quelle volte in cui mi sono sentita sotto pressione, con il peso delle responsabilità e senza alcun tipo di supporto dal mio responsabile.

Sono situazioni come vedi che possono presentarsi lungo il percorso di chiunque.

Si può essere stupidi quando si è in preda alla morsa dello stress, come anche quando si lavora in un contesto totalmente disorganizzato.

Il paradosso è tutto qua?

Noooo!

Non posso raccontarti proprio tutto.

Mi raccomando ti aspetto nei commenti il tema è intrigante, no?

Buona lettura!

Annuncio pubblicitario

A proposito Dell'autore

Claudia Campisi

Claudia, 37 anni. Psicologa, Career Coach & Hr specializzata nei settori Moda & ICT. Inevitabilmente Blogger, appassionata di lettura e alla costante ricerca di nuovi tools digitali da provare e condividere…meglio se a costo zero. Mamma di due splendidi bambini e un Beagle...in arrivo anche il secondo. Il mio motto non può che essere Smile is Chic!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tweets Recenti

Siti amici

Cerca lavoro con Jooble

WhatsApp Chatta con Claudia