Recensione del libro Fai di te stesso un Brand

Recensione del libro Fai di te stesso un Brand

Comincia a costruire il tuo progetto di personal branding

Questa settimana “La poltrona racconta” ospita un libro da portare sempre con sé per l’utilità e la ricchezza di spunti e contenuti. L’Autore è un professionista d’eccezione, Riccardo Scandellari, grande comunicatore digitale e blogger di successo skande.com.
Con questo consiglio bibliografico voglio continuare a lavorare sulla tua immagine digitale anche se le vacanze sono alle porte.

Del resto come ti dico sempre:

“Cercare un lavoro è un lavoro”.

Alcune note sullo scrittore
Conosciuto e apprezzato online e offline per la sua capacità di dispensare idee, per l’impegno quotidiano, la generosità, e la qualità dei suoi contenuti.
Lo definirei affettuosamente “Uno che predica bene e razzola ancora meglio!”.

Alcune note sullo scrittore
Conosciuto e apprezzato online e offline per la sua capacità di dispensare idee, per l’impegno quotidiano, la generosità, e la qualità dei suoi contenuti.
Lo definirei affettuosamente “Uno che predica bene e razzola ancora meglio!”.

Non ti resta che scoprire come potrai integrare le dritte dello Skande nella tua strategia di ricerca attiva di un lavoro e di personal branding.

Selezione contenuti
Mi sono permessa di scegliere per te alcuni passaggi individuabili nelle tre sezioni: concetti di base, strumenti e operatività.
Sono informazioni spendibili immediatamente all’interno del tuo progetto personale.

Per iniziare

Nella prima parte del testo potrai trovare delle indicazioni per procedere con un restyling ai tuoi profili social. A cosa dovresti prestare particolare attenzione:
– La foto che non può essere omessa ma scelta con cura e adeguata ai tuoi obiettivi;
– Curare le brevi biografie con cui ti descrivi con un numero di caratteri limitato sui differenti social network e che deve ingolosire il lettore e dargli la possibilità di formarsi un’idea su di te;
– Selezionare i profili interessanti da seguire e ai quali ispirarsi;
– Creare un proprio stile riconoscibile valido per le tue interazioni, condivisioni e per la fase successiva in cui dovrai impegnarti sulla costruzione di un network di qualità.

Ricordi quando ti parlavo di standing digitale?

Bene. Bisogna curare costantemente la tua la presenza online perché tu stesso sei e rappresenti un Brand.

Come utilizzare al meglio i social

Una seconda parte è focalizzata sugli strumenti e un loro utilizzo professionale.
Potrai approfondire per ogni piattaforma social gli aspetti su cui ritieni di dover ancora migliorare e imparare a sviluppare una tua strategia di personal branding tarata sugli obiettivi.

Come scegliere dove è opportuno essere presenti?
– Inizia dal definire i tuoi obiettivi professionali;
– Stima il tempo che hai a disposizione e stabilisci soprattutto quanto puoi dedicarne alla cura dei profili.
Perché è importante essere presenti sui social network ma è altrettanto fondamentale curare la qualità della nostra partecipazione, dei contenuti che condividiamo o produciamo direttamente, dell’immagine che rimandiamo ai nostri interlocutori online.

Del resto in tema di sviluppo professionale una delle domande che periodicamente dovremmo rivolgerci per fare un’autovalutazione è:

“perché dovrebbero assumermi?”

Passa all’azione
Nella terza e ultima parte del testo l’Autore ti prende per mano e ti conduce nell’operatività pura. Sei pronto! Adesso devi iniziare a sperimentare tutto ciò che hai appreso e che risponde al tuo progetto. Compreso il passaggio dall’online all’offline.

Ti segnalo alcuni atteggiamenti da evitare in rete:
– Limita gli sfoghi e le lamentele;
– Non elemosinare like;
– Scrivere e postare di getto senza pensare;
– Ridurre al minimo le polemiche.

Ti segnalo alcuni atteggiamenti da evitare in rete:
– Limita gli sfoghi e le lamentele;
– Non elemosinare like;
– Scrivere e postare di getto senza pensare;
– Ridurre al minimo le polemiche.

Concludo con una frase che ritengo possa aiutarti a riflettere:

“L’opportunità è il primo passo verso la realizzazione dei sogni”: sta a te crearla.

A proposito Dell'autore

Claudia Campisi

Claudia, 36 anni. Psicologa, Career Coach & Hr specializzata nel settore della Moda. Inevitabilmente Blogger, appassionata di lettura e alla costante ricerca di nuovi tools digitali da provare e condividere…meglio se a costo zero. Mamma di due splendidi bambini e un Beagle. Il mio motto non può che essere Smile is Chic!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tweets Recenti

WhatsApp Chatta con Claudia