Recensione del libro Social Recruiter

Recensione del libro Social Recruiter

Strumenti e linee guida per muoversi all’interno di un mercato del lavoro digitale

Non potevo non recensire un testo che ho molto apprezzato negli anni e che ho riletto più volte nella mia fase di trasformazione e crescita digitale.
Il titolo è seguito da un richiamo al target di lettori ideale “strategie e strumenti digitali per i professionisti HR” in realtà credo che possa essere prezioso e illuminante anche per chi dall’altra parte sta cercando un impiego e vuole allineare la sua modalità di ricerca attiva a un mercato del lavoro sempre più digitale.

Le Autrici, Anna Martini e Silvia Zanella, sono due professioniste che con formazione e ruoli aziendali differenti, operano e contribuiscono attivamente nel settore delle risorse umane.
Il testo edito nel 2017 dalla Franco Angeli appartiene all’innovativa collana, Professioni Digitali, diretta da Alberto Maestri.

Nella prima parte del libro viene proposta un‘analisi dell’attuale scenario del mercato del lavoro e del recruiting in Italia e nel mondo.
Trasformazioni, criticità, opportunità per chi è chiamato ad occuparsi di progetti di selezione ma anche per chi deve farsi trovare curando la propria presenza digitale.
Viene delineata e descritta la figura del Social Recruiter un professionista caratterizzato da competenze complesse e mutuate almeno da due ambiti di studio: le risorse umane e il marketing.s.

Nella prima parte del libro viene proposta un‘analisi dell’attuale scenario del mercato del lavoro e del recruiting in Italia e nel mondo.
Trasformazioni, criticità, opportunità per chi è chiamato ad occuparsi di progetti di selezione ma anche per chi deve farsi trovare curando la propria presenza digitale.
Viene delineata e descritta la figura del Social Recruiter un professionista caratterizzato da competenze complesse e mutuate almeno da due ambiti di studio: le risorse umane e il marketing.s.

Non è più pensabile per un HR seguire dei processi di selezione senza fare ricorso a strategie digitali. Attenzione, queste ultime, non si identificano e esauriscono con il ricorso ai social network!
Integrare strumenti tradizionali con quelli più innovativi messi a disposizione dall’AI e il marketing rappresenta, a mio avviso, un obiettivo in primis formativo e poi professionale.

Adorabile il capitolo in cui viene proposta una giornata tipo, operativa, del social recruiter

Ritengo molto utili gli spunti forniti soprattutto per chi muove i primi passi e necessita di una struttura che gli consenta di ottimizzare tempo ma soprattutto obiettivi.
Il lavoro del selezionatore comprende metodo, conoscenza degli strumenti ma anche molta creatività nella scelta di soluzioni alternative nei momenti di impasse.
Diventa fondamentale il confronto con altri colleghi nel quotidiano come anche online grazie a gruppi di settore.

Degne di nota le interviste a:

– Osvaldo Danzi sui temi del Social Media Management per HR e Personal Branding;
– Luigi Centenaro sullo strumento del Personal Branding Canvas;
– Silvia Parma sull’employer branding nell’era digitale.

Contenuti tecnici ma accessibilissimi ad opera di professionisti che per gli addetti ai lavori non necessitano di alcun tipo di presentazione.

I miei capitoli preferiti sono quelli dedicati all’utilizzo dei social network, di tools e portali di settore

È qui che, anche chi ricerca lavoro, può prendere spunto per rivedere la propria strategia, rinnovarla e cominciare a lavorare sul personal branding e l’immagine con la quale ci si propone.
Conoscere come e quanto è cambiato il mondo del recruiting è importante per il professionista HR come per il singolo impegnato nella ricerca di un nuovo impiego.
Essere allineati con il mercato di riferimento e proporsi in maniera adeguata con gli strumenti giusti diventano elementi di valutazione tanto quanto le skills digitali.

Buona lettura!

Annuncio pubblicitario

A proposito Dell'autore

Claudia Campisi

Claudia, 36 anni. Psicologa, Career Coach & Hr specializzata nel settore della Moda. Inevitabilmente Blogger, appassionata di lettura e alla costante ricerca di nuovi tools digitali da provare e condividere…meglio se a costo zero. Mamma di due splendidi bambini e un Beagle. Il mio motto non può che essere Smile is Chic!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tweets Recenti

WhatsApp Chatta con Claudia