Nuovo capo, come comportarsi

Nuovo capo, come comportarsi

Nuovo Capo? Ecco come presentarsi al meglio.

Sarà successo anche a voi di ricevere la comunicazione shock dell’arrivo di un Nuovo Capo. Metabolizzata la notizia, probabilmente, una delle vostre prime preoccupazioni sarà stata come presentarsi al meglio. Perché si sa per fare una buona prima impressione è importante essere se stessi ma anche prepararsi all’incontro. Vi svelo 5 segreti per accogliere positivamente il cambiamento e scrivere una nuova pagina della vostra vita professionale.
Prendi informazioni sul Nuovo Capo
Finalmente, dopo le classiche indiscrezioni, hai appreso il nome del Nuovo Capo. Perfetto, è arrivato il momento di raccogliere quante più informazioni possibili sul professionista, la persona e il ruolo che ricoprirà nella tua azienda. E’ importante apprendere se si tratta di una risorsa interna all’azienda, che è stata promossa o semplicemente spostata da un altro settore, o di una new entry. Questo dato ti aiuterà a sapere se condividi di già con lui la cultura e gli obiettivi aziendali.

Sarà successo anche a voi di ricevere la comunicazione shock dell’arrivo di un Nuovo Capo. Metabolizzata la notizia, probabilmente, una delle vostre prime preoccupazioni sarà stata come presentarsi al meglio. Perché si sa per fare una buona prima impressione è importante essere se stessi ma anche prepararsi all’incontro. Vi svelo 5 segreti per accogliere positivamente il cambiamento e scrivere una nuova pagina della vostra vita professionale.
Prendi informazioni sul Nuovo Capo
Finalmente, dopo le classiche indiscrezioni, hai appreso il nome del Nuovo Capo. Perfetto, è arrivato il momento di raccogliere quante più informazioni possibili sul professionista, la persona e il ruolo che ricoprirà nella tua azienda. E’ importante apprendere se si tratta di una risorsa interna all’azienda, che è stata promossa o semplicemente spostata da un altro settore, o di una new entry. Questo dato ti aiuterà a sapere se condividi di già con lui la cultura e gli obiettivi aziendali.

Dove reperirai le informazioni di cui hai bisogno? Online! Digitando su Google i riferimenti della persona, troverai le sue tracce online:
• Presenza sui Social Network;
• Presenza e menzioni su Portali aziendali o su pagine legate allo svago e al tempo libero.
Consultando ad esempio, il Profilo Linkedin del Nuovo Capo, potrai apprendere qualcosa in più sulla sua storia formativa e professionale, sui suoi interessi, su progetti e best practice che lo hanno visto protagonista. Queste informazioni potranno esserti utili, più delle indiscrezioni e delle voci di corridoio, perché sono prive di giudizi e valutazioni esterne.

Dove reperirai le informazioni di cui hai bisogno? Online! Digitando su Google i riferimenti della persona, troverai le sue tracce online:
• Presenza sui Social Network;
• Presenza e menzioni su Portali aziendali o su pagine legate allo svago e al tempo libero.
Consultando ad esempio, il Profilo Linkedin del Nuovo Capo, potrai apprendere qualcosa in più sulla sua storia formativa e professionale, sui suoi interessi, su progetti e best practice che lo hanno visto protagonista. Queste informazioni potranno esserti utili, più delle indiscrezioni e delle voci di corridoio, perché sono prive di giudizi e valutazioni esterne.

Cura la tua Web Reputation e lo Standing


Mancano solo pochi giorni al primo incontro con il Nuovo Capo, che sia di gruppo o individuale fa poca differenza, lo standing sarà decisivo nella formazione di una buona prima impressione. In attesa del confronto non tralasciare l’altro aspetto e procedi facendo un controllo accurato della tua presenza online. Perché? Probabilmente il Nuovo Capo avrà dato una sbirciatina ai futuri collaboratori anche semplicemente per dare un volto a una lista di nomi.

Prepara una breve relazione sul tuo lavoro


Non importa che il primo incontro sia individuale o di gruppo quel che è certo è che superati i convenevoli si parlerà di lavoro. Quale migliore domanda, per rompere il ghiaccio con un nuovo collaboratore, se non quella: Di cosa ti occupi? Il Nuovo Capo probabilmente sa già quale è il vostro ruolo in azienda, la scrivania e probabilmente avrà già ricevuto delle indiscrezioni su di te. Questa domanda ci sta tutta! Per avviare una conversazione, che trasmetta interesse e che sia utile, allo stesso tempo, a creare una prima e personale impressione sul nuovo collaboratore. Preparati una presentazione di massimo 2 minuti in cui descrivi la tua operatività in azienda.

Dimostrati collaborativa e flessibile negli orari
L’arrivo di un Nuovo Capo ti richiederà soprattutto nella prima fase uno sforzo maggiore in termini di disponibilità e flessibilità oraria. E’ possibile che ci siano più riunioni e occasioni di confronto. Gioca la carta della collaborazione e se serve anticipa il bisogno attraverso la stesura di report o documenti sintetici utili a fotografare dati oggetto di interesse. Questo non significa che dovrai stravolgere la tua vita e i tuoi impegni. L’obiettivo è farsi apprezzare e gettare le basi per una collaborazione positiva all’insegna del rispetto e della fiducia.

Dimostrati collaborativa e flessibile negli orari
L’arrivo di un Nuovo Capo ti richiederà soprattutto nella prima fase uno sforzo maggiore in termini di disponibilità e flessibilità oraria. E’ possibile che ci siano più riunioni e occasioni di confronto. Gioca la carta della collaborazione e se serve anticipa il bisogno attraverso la stesura di report o documenti sintetici utili a fotografare dati oggetto di interesse. Questo non significa che dovrai stravolgere la tua vita e i tuoi impegni. L’obiettivo è farsi apprezzare e gettare le basi per una collaborazione positiva all’insegna del rispetto e della fiducia.

Quali aspetti della tua presenza online, se serve, potrai modificare:
• La fotografia degli account social. Affinché sia adeguata e decorosa;
• Il corretto aggiornamento dei profili relativamente ai dati professionali attuali;
• Modifica le impostazioni della tua privacy sui social. Se non vuoi che tutti accedano a determinati contenuti e/o immagini.

 
In merito allo Standing il consiglio è di presentarti nel modo più autentico possibile e in linea con gli standard aziendali per ciò che attiene al dresscode. Sul piano della relazione prediligi un approccio formale e rispettoso della struttura gerarchica. Non importa quello che avveniva fino al giorno prima. Si riparte da zero e devi ricostruire un nuovo rapporto di stima e di fiducia con un interlocutore che sa poco o nulla di te.

Non è il momento di togliersi sassolini dalla scarpa!


Non mancheranno le occasioni in cui il Nuovo Capo ti chiederà più o meno apertamente di esprimere il tuo punto di vista sul suo predecessore, sui tuoi colleghi, su scelte e decisioni aziendali. Ricorda. Non cedere alla tentazione di toglierti i sassolini dalla scarpa. Mantieni una distanza di sicurezza per te e per il gruppo di lavoro. Rispondi mantenendo un certo riserbo su dinamiche e aneddoti personali, che riguardano te o terze persone, rimanendo focalizzata sull’operatività del lavoro. Il tuo approccio sarà vincente e se non nell’immediato sicuramente sarà apprezzato nel breve termine.
Perché si sa per fare una buona prima impressione non c’è una seconda volta.

Ecco perché è importante essere se stessi e ricordarsi che dall’altra parte c’è un essere umano come noi.

A proposito Dell'autore

Claudia Campisi

Claudia, 36 anni. Psicologa, Career Coach & Hr specializzata nel settore della Moda. Inevitabilmente Blogger, appassionata di lettura e alla costante ricerca di nuovi tools digitali da provare e condividere…meglio se a costo zero. Mamma di due splendidi bambini e un Beagle. Il mio motto non può che essere Smile is Chic!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tweets Recenti

WhatsApp Chatta con Claudia