Blog in Rete: Personal Branding con Salvatore Russo

Blog in Rete: Personal Branding con Salvatore Russo

A lezione di Personal Branding con Salvatore Russo

Il terzo appuntamento di Blog in Rete è stato condotto da Salvatore Russo che ci ha introdotto e guidato nell’approfondimento del tema del Personal Branding.

Una dimensione su cui tutti devono soffermarsi e lavorare per ottimizzare la propria presenza digitale indipendentemente dagli obiettivi commerciali e professionali.

Ti racconterò del progetto e di come si sta sviluppando per tutte noi blogger coinvolte.

Condividerò con te alcuni elementi preziosi, forniti dal nostro tutor d’eccezione, che potrai riutilizzare anche tu per cominciare a lavorare sul tuo personal branding.

Ti presenterò, infine, Salvatore Russo che potrai incontrare tu stesso al prossimo SEO&Love del 14 Marzo 2020 a Verona. Ti aspetto ci conto!

Il terzo appuntamento di Blog in Rete è stato condotto da Salvatore Russo che ci ha introdotto e guidato nell’approfondimento del tema del Personal Branding.

Una dimensione su cui tutti devono soffermarsi e lavorare per ottimizzare la propria presenza digitale indipendentemente dagli obiettivi commerciali e professionali.

Ti racconterò del progetto e di come si sta sviluppando per tutte noi blogger coinvolte.

Condividerò con te alcuni elementi preziosi, forniti dal nostro tutor d’eccezione, che potrai riutilizzare anche tu per cominciare a lavorare sul tuo personal branding.

Ti presenterò, infine, Salvatore Russo che potrai incontrare tu stesso al prossimo SEO&Love del 14 Marzo 2020 a Verona. Ti aspetto ci conto!

Blog in rete: terzo incontro

Continua lo straordinario percorso di Blog in Rete, che vede protagonista un team di blogger e autrici con background e interessi differenti, accomunate da una vivace passione per la comunicazione.

In regia, Giulia Bezzi, imprenditrice e founder di SeoSpirito Società Benefit srl, società benefit dalla quale, per volere e grande determinazione della stessa, ha preso vita il progetto LeRosa.

Chi partecipa al percorso di formazione, nella sua formula learning by doing, può farlo in aula a Padova o a distanza grazie alla visione in differita delle riprese video della giornata e agli homework dedicati.

Il gruppo chiuso riservato alle partecipanti, in cui sono presenti anche i tutor e lo staff di SeoSpirito Società Benefit srl, favorisce un confronto costante e un clima di collaborazione tra tutte le partecipanti.

Essere seguiti e misurati su obiettivi concreti e non su simulazioni contribuisce ad alimentare la motivazione e la qualità realizzativa del gruppo.

Essere seguiti e misurati su obiettivi concreti e non su simulazioni contribuisce ad alimentare la motivazione e la qualità realizzativa del gruppo.

Scrivere per il proprio blog è un impegno che ricade direttamente sulla propria immagine con tutto ciò che ne deriva, farlo su altri siti o per potenziali clienti comporta responsabilità indubbiamente superiori.

Quello che abbiamo imparato con questo terzo incontro è che per proporci in modo coerente e affidabile bisogna definire in modo chiaro gli obiettivi.

Chi meglio di noi può descriversi e rispondere alle domande: Chi sono e come voglio essere percepito.

Salvatore Russo, lo scorso 5 Dicembre, ci ha aiutato a fare chiarezza e a comunicare la bontà della nostra “offerta di valore”, quello che più comunemente definiamo valore aggiunto.

Ho scoperto con l’occasione uno strumento che risponde in modo intuitivo e immediato alla definizione di una strategia di personal branding.

Si tratta del Personal Branding Prism, ideato e proposto da Jean-Noel Kapferer, professore di Marketing Strategico presso la Scuola di Studi Superiori Commerciali di Parigi.

Come tutte le tecniche che si sviluppano graficamente ha il vantaggio di facilitare la visualizzazione delle idee, delle immagini di sé alternative che emergono.

Una rappresentazione che ben si presta anche nel formato A4 ma che per chi ha voglia di raccontarsi si arricchisce più agevolmente in un A3.

Il prisma comprende 6 aree:

physique: attiene agli elementi fisici di un brand come ad esempio il logo o per un’azienda produttiva anche il packaging e i dettagli tangibili (involucro, decorazione);

personality: corrisponde al “mood”, all’immaginario che sottostà a un marchio. Indossando un determinato accessorio o usufruendo di un servizio, dove mi colloco, chi rappresento;

culture: non descrive la cultura aziendale, ma quella del contesto di riferimento in cui si inserisce il brand (es. Italia);

relationship: questa dimensione attiene al tipo di relazione che ti piacerebbe creare con i tuoi potenziali clienti (ognuna incentrata su: amicizia, passione, supporto) e le modalità alle quali potresti ricorrere per svilupparle;

self-image: è la capacità di portare a bordo i propri clienti nell’esperienza d’acquisto, d’appartenenza, in base a una corrispondenza di stile e obiettivi. Io compro le tue cravatte perché indossandole mi sento raffinato e ricercato;

reflection: la riflessione del marchio rappresenta in modo sintetico l’utente tipico di un marchio. Generalmente la sua definizione si fonda su studi di ricerca e statistiche (es. il cliente tipico di una Porsche è maschio, arrogante e un po ‘snob).

Provare per credere.

Spero il Personal Branding Prism ti possa essere utile come lo è stato per me.

Puoi scaricare il modello qui.

Provare per credere.

Spero il Personal Branding Prism ti possa essere utile come lo è stato per me.

Puoi scaricare il modello qui.

Personal Branding cos’è

Prima di raccontarti qualcosa di Salvatore Russo e del perché proprio lui ci ha formato sul personal branding preferisco condividere con te alcune linee guida su questa dimensione tanto strategica.

Cosa ci consente di comunicare agli altri:

–          cosa sai fare;

–          come lo sai fare;

–          quali benefici e opportunità produci con i tuoi prodotti o servizi;

–          perché dovrebbero sceglierti.

Per esprimere e far passare il tuo valore si comincia prendendone consapevolezza.

Concordo nel ritenere il Personal Branding una dimensione alquanto complessa che, come ci spiegava Salvatore Russo, comprende almeno 3 variabili:

1)      profilo personale: quello che sui social network ci consente di essere identificati attraverso una foto e una biografia (dal numero variabile in relazione alla piattaforma);

2)      capacità di networking: una competenza che può essere allenata e migliorata, che prevede un impegno attivo e costante nella ricerca e nella “manutenzione” di relazioni significative e possibilmente strategiche;

3)      reputazione digitale: in quanto personaggi pubblici siamo soggetti a critiche, commenti sgradevoli, attacchi più o meno diretti. E’ importante imparare a gestirli e attrezzarsi con le competenze più adeguate per evitare che la nostra attività ne risenta.

Come sottolineo spesso lungo i miei percorsi di carriera qualunque sia la tua offerta in termini di servizi devi comunque percepirti come un brand e comportarti come tale. Le medesime esigenze valgono anche per chi non fa impresa ma è alla ricerca più semplicemente di un impiego.

Non vuol dire banalmente il “sapersi vendere” nella sua accezione negativa, ma il saper comunicare quello che sappiamo fare, l’entusiasmo e la motivazione che investiamo, il nostro punto di vista su più argomenti.

Come sottolineo spesso lungo i miei percorsi di carriera qualunque sia la tua offerta in termini di servizi devi comunque percepirti come un brand e comportarti come tale. Le medesime esigenze valgono anche per chi non fa impresa ma è alla ricerca più semplicemente di un impiego.

Non vuol dire banalmente il “sapersi vendere” nella sua accezione negativa, ma il saper comunicare quello che sappiamo fare, l’entusiasmo e la motivazione che investiamo, il nostro punto di vista su più argomenti.

Tutto questo oggi è facilmente desumibile dalla nostra attività sui social network. Non è un like o una condivisione a fare la differenza, ma chi ci osserva in ambito professionale è alla ricerca di risposte, competenze ma soprattutto di coerenza e affidabilità.

Se vuoi approfondire l’argomento ti consiglio di leggere dello stesso Autore, SEO & Content edito da Hoepli.

Chi è Salvatore Russo

Salvatore Russo è un comunicatore creativo, genuino e autentico. Un tutor per caso, dati gli impegni professionali in cui è parte attiva in molti dei quali insieme a Giulia Bezzi.

Ogni giorno è al fianco degli imprenditori per aiutarli a dare significato e struttura ai loro sogni e progetti, ma soprattutto li supporta nel compito più arduo, comunicarli.

Un professionista consapevole del valore aggiunto che è in grado di generare con il proprio lavoro.

Sono i numeri a parlare per lui. Basta guardare le visualizzazioni e le conversioni di 6sicuro.it.

Brillante e diretto il suo “Comunicare, coinvolgere, convertire” ben dispone anche i clienti più esigenti sul piano delle aspettative.

Ho intervistato Salvatore lo scorso anno per raccontare l’ultima edizione del suo SEO&Love.

Oggi sono lieta di dare una piccola mano, in qualità di Digital PR dell’evento, per l’attesissima manifestazione che avrà luogo il prossimo 14 marzo a Verona in cui la comunicazione è la vera protagonista.

Brillante e diretto il suo “Comunicare, coinvolgere, convertire” ben dispone anche i clienti più esigenti sul piano delle aspettative.

Ho intervistato Salvatore lo scorso anno per raccontare l’ultima edizione del suo SEO&Love.

Oggi sono lieta di dare una piccola mano, in qualità di Digital PR dell’evento, per l’attesissima manifestazione che avrà luogo il prossimo 14 marzo a Verona in cui la comunicazione è la vera protagonista.

Ti lascio con una suggestione di Salvatore sul Personal Branding che spero possa aiutarti nel tuo business e a prendere contatto con il valore che meriti di esprimere:

“Ogni brand ha il suo profumo, l’essenza dei valori aziendali da diffondere con attività strategiche di content marketing e event marketing, per inebriare i clienti acquisiti e attrarne di nuovi” S. Russo.

Visita il suo Blog https://www.salvatore-russo.it/ per conoscerlo meglio!

Questo articolo fa parte di “Bloginrete” de LeROSA, progetto di SeoSpirito Società Benefit srl, in collaborazione con &Love e Scoprirecosebelle, che ha come obiettivo primario ascoltare le donne, collaborare con tutti coloro che voglio rendere concrete le molteplici iniziative proposte e sorridere dei risultati ottenuti. È un progetto PER le donne, ma non precluso agli uomini, è aperto a chiunque voglia contribuire al benessere femminile e alla valorizzazione del territorio, in cui vivere meglio sotto tutti i punti di vista.

Annuncio pubblicitario

A proposito Dell'autore

Claudia Campisi

Claudia, 37 anni. Psicologa, Career Coach & Hr specializzata nei settori Moda & ICT. Inevitabilmente Blogger, appassionata di lettura e alla costante ricerca di nuovi tools digitali da provare e condividere…meglio se a costo zero. Mamma di due splendidi bambini e un Beagle...in arrivo anche il secondo. Il mio motto non può che essere Smile is Chic!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tweets Recenti

Siti amici

Cerca lavoro con Jooble

Cerca lavoro con Jobsora

 

WhatsApp Chatta con Claudia