Academy: una risposta alla ricerca di personale specializzato ed un’opportunità per attrarre talenti in Azienda

Academy: una risposta alla ricerca di personale specializzato ed un’opportunità per attrarre talenti in Azienda

Academy: una risposta alla ricerca di personale specializzato ed un’opportunità per attrarre talenti in Azienda

 

Sempre più di frequente leggiamo ed apprendiamo tramite le pagine ufficiali e social delle aziende di campagne di Talent Attraction.

Queste iniziative fanno parte generalmente di un piano di recruiting e career development ben preciso che viene aggiornato e rivisto periodicamente sulla base delle esigenze di personale e del budget ad esso dedicato.

La Talent Attraction è oggi un importante generatore di interesse e come tale potenzialmente una strategia di employer branding nella misura in cui l’azienda vuole attrarre a sé professionisti con un know how ed un percorso potenzialmente affine e spendibile all’interno della propria realtà.

In un’ottica di reciprocità del processo di selezione le aziende si mettono in gioco rendendosi maggiormente accessibili con strumenti e canali diversi.

Diventano così argomenti di condivisione i cosiddetti casi di successo, le iniziative e gli eventi consultabili dalle pagine social che consentono di immaginare il clima che si respira a lavoro e l’engagement del proprio personale.

Nella mia esperienza di HR Consultant “dedicata” e soprattutto “appassionata” alla filiera produttiva della Moda ormai da 7 anni, incontro volentieri referenti d’azienda e candidati con i quali mi confronto proprio su questi temi.

Uno degli aspetti in cima alla motivazione al cambiamento che orienta il candidato influenzandone la sua decisione finale,  indipendentemente dalla seniority, è l’idea di sviluppo di carriera che l’azienda è pronta a mettere in campo per il proprio personale.

Abbiamo tutti un sogno, un’azienda nel nostro mirino nella quale ci piacerebbe lavorare, perché ne condividiamo gli obiettivi o perché immaginiamo possa essere il contesto giusto per crescere professionalmente. Questa rappresenta forse l’attesa principale che accomuna il professionista d’esperienza al giovane alla ricerca del primo impiego.

Ho pensato di condividere con voi queste riflessioni frutto del confronto con i miei principali interlocutori aziende clienti/candidati, per potervi parlare del tema delle Academy.

Una realtà che si sta sviluppando, proprio all’interno della filiera produttiva in cui opero quella della Moda, e che si presenta quale possibile soluzione alla crescente domanda di personale specializzato e allo stesso tempo come potente strumento di Talent Attraction.

Ecco alcune esperienze locali degne di nota.

L’Istituto dei Mestieri d’Eccellenza LVMH (IME)  in partnership con il Polimoda e le Maison del gruppo LVMH, è alle prese proprio in questi giorni su Firenze, dopo aver raccolto le candidature, con le selezioni per l’ammissione ad un percorso il cui obiettivo è quello di formare personale specializzato nella realizzazione di prototipi per la pelletteria, un’opportunità formativa e professionale che arricchirà il nostro mercato locale di valore e competenza.

Un altro esempio, a me più vicino, è quello della Fior di Pelle Academy, che sostenuta dal Know How e dalla creatività del suo ideatore Massimiliano Delogu e supportata nell’ultimo anno dalla partnership con il  Moc Manpower di Firenze, forma ed innesta sul mercato giovani professionisti della pelletteria. L’aspetto forse più gratificante è che i partecipanti apprezzati per il loro impegno vengono in molti casi scelti e selezionati dalle aziende, non esclusivamente partner del progetto, ancora in fase di formazione in occasione degli Open Day.

Queste ultime sono giornate in cui in un’ottica di network è possibile assistere al lavoro dei ragazzi coinvolti nelle varie fasi produttive, per valutarne la motivazione, la passione e alcune delle caratteristiche, quali la manualità, l’attenzione al dettaglio e non ultimo il rispetto delle materie prime, potenzialmente appetibili alle aziende in vista di un futuro percorso di carriera.

Il potere del network in una filiera dinamica come questa è un carattere distintivo e diventa il terreno fertile per nuovi progetti e collaborazioni.

Mi piace pensare alle Academy come ad una possibile risposta alla crescente domanda di competenza e specializzazione del mercato, in tal senso un’azienda potrebbe valutare questo strumento con un duplice obiettivo:

  1. Contribuire alla creazione di professionalità core per il proprio business conferendo a queste ultime fin dalla fase progettuale il taglio e l’imprinting desiderato;
  2. Attrarre in azienda i giovani talenti ed inserirli fin da subito in un percorso di carriera a step.

I vantaggi e la motivazione per partecipare ad una Academy di contro sono:

  1. Formarsi con l’obiettivo di apprendere una professionalità;
  2. Avere un canale d’accesso privilegiato al mercato di riferimento per il quale ci si è formati;
  3. Confrontarsi fin da subito con le dinamiche proprie di un’azienda.

Per il mercato produttivo locale l’Academy si prefigura come una condivisione ed una trasmissione di un importante patrimonio, artigianale nel caso specifico della pelletteria, ma anche una trasmissione di competenze ed un confronto talvolta generazionale dove è possibile far coesistere una professionalità che affonda le radici nel passato con le innovazioni tecniche più funzionali all’industrializzazione del prodotto.

Per tale ragione considero le Academy un terreno di crescita e di confronto estendibile a più settori produttivi…partendo da un’analisi della domanda e dal proprio territorio di riferimento possiamo ipotizzare davvero svariate soluzioni.

 

 

Mi piace a riguardo citare M. Saini che in maniera assolutamente costruttiva scrive “Ogni problema nasce con la Soluzione”…volendo, aggiungerei, anche più Soluzioni!

A proposito Dell'autore

Claudia Campisi

Claudia, 36 anni. Psicologa, Career Coach & Hr specializzata nel settore della Moda. Inevitabilmente Blogger, appassionata di lettura e alla costante ricerca di nuovi tools digitali da provare e condividere…meglio se a costo zero. Mamma di due splendidi bambini e un Beagle. Il mio motto non può che essere Smile is Chic!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tweets Recenti

WhatsApp Chatta con Claudia